Blog

George Clooney rivela: in Suburbicon ho tagliato tutte le scene con Josh Brolin
George Clooney rivela: in Suburbicon ho tagliato tutte le scene con Josh Brolin
mercoledì 16 agosto 2017 alle 14:00

Periodo turbolento per Josh Brolin: dopo la polemica a distanza con James Cameron, che si sarebbe adirato dopo il rifiuto di Brolin di partecipare ai sequel di Avatar, ecco arrivare un’altra rivelazione in merito all’interprete di Non è un paese per vecchi.

A farla, stavolta, è George Clooney, che ha ammesso di aver dovuto tagliare interamente la partecipazione dell’amico a Suburbicon, sua nuova regia che vedremo in concorso a Venezia 74.

Ecco cos’ha detto l’attore: “Abbiamo girato due scene con Josh nei panni di un allenatore di baseball, delle sequenze che sono davvero uno spasso. Ma dopo la prima proiezione mi sono reso conto che erano un po’ troppo fuori luogo, perché spezzavano la tensione del film. Mi sono visto costretto a inviargli un messaggio che recitava: Non ci crederai, ma queste scene non vanno più bene. Lui l’ha presa male, credeva di aver sbagliato qualcosa. A quel punto gli ho risposto: Adesso ti mando le scene per far sì che tu possa capire, anche se sono le due scene più divertenti del film”.

“Ci sono già passato in prima persona – continua  – Per La sottile linea rossa avevo girato una serie di sequenze, e poi Terry [Malick, ndr] mi chiamò per dirmi: Taglieremo tutte le tue scene, fatta eccezione per l’ultima. Io a quel punto gli chiesi se poteva togliermi direttamente dal film”.

“Per Suburbicon purtroppo non avevo davvero scelta – conclude l’attore e regista – Josh è stato fantastico, di solito non mi piace parlare di questo genere di cose perché si finisce sempre per danneggiare un attore, ma stavolta ci tengo a precisare che ha fatto un lavoro fantastico”.

Articolo di Redazione