La locandina del film "Achille Tarallo"

Achille Tarallo

GENERE:

Commedia

NAZIONE:

Italia

Anno:

2018

Durata:

103 min

Formato:

col

Una scena di "Achille Tarallo"

Achille Tarallo (Biagio Izzo) è un autista di autobus di Napoli circondato da una grande famiglia, formata da moglie e figli che urlano sempre. In tutto quel rumore assordante che lo circonda, Achille sogna una vita completamente diversa fatta di eleganza e di stile. Il suo sogno infatti è quello di diventare un cantante famoso come Fred Bongusto.

Antonio Capuano, regista dal percorso singolare e irregolare, torna dietro la macchina da presa per la sua prima commedia pura: una storiella satura e sgargiante nei colori e nell’immaginario, che utilizza Napoli come un fondale fumettistico sul quale stagliare una sarabanda di macchiette ed eccessi spinti all’estremo, inseguendo la caricatura e lo stereotipo estremizzato in chiave ridanciana. Il risultato è una commedia dai contorni musical slabbrata e approssimativa, dalla vocazione tamarra e girata con un’estetica digitale bassa, incentrata esclusivamente su forzature che procedono col pilota automatico, tra amanti dalle forme generose, effimeri sogni popolareschi, velleità anti-canzone neo-melodica e via accumulando: una commistione che ha molto della vitalità irrequieta del mondo partenopeo, ma non riesce a declinarla in una maniera originale, che non sia fastidiosamente ammiccante o indigesta. Biagio Izzo si impegna ed è volenteroso in un ruolo di primo piano che di rado in tempi recenti gli è stato concesso, ma non basta. Il romano Ascanio Celestini, a dir poco fuori posto nonostante i suoi discreti tempi comici, interpreta l’impresario Pennabic.

Nei cinema

In TV

In streaming