La locandina del film "Baciami ancora"

Alla soglia dei quarant'anni, Carlo (Stefano Accorsi) e Giulia (Vittoria Puccini), un tempo felici ma ormai prossimi al divorzio, hanno esistenze separate ma continuano a cercarsi. Intanto Marco (Pierfrancesco Favino) è in crisi con Veronica (Daniela Piazza) e Adriano (Giorgio Pasotti), tornato a casa dopo dieci anni, vuole conoscere il figlio avuto con Livia (Sabrina Impacciatore).

Dopo aver lavorato negli States, Gabriele Muccino torna in patria per continuare a raccontare le vicende di Carlo e Giulia, dieci anni dopo gli eventi narrati ne L'ultimo bacio (2001). Il cast è confermato quasi per intero, fatta eccezione per Vittoria Puccini che sostituisce Giovanna Mezzogiorno, in un'operazione che cerca di riproporre stancamente ciò che c'era di buono nel capitolo precedente. Il risultato è un sequel a caccia di facili incassi, incapace di rinnovare una formula già di per sé poco originale: non basta il tentativo di replicare le nevrosi e le crisi dei personaggi per costruire qualcosa di autonomo. Si sono persi la freschezza e lo sguardo ironico del film del 2001, che aveva il pregio, comunque, di sapere di vita reale. Verboso, urlato e privo di spessore, trascinato stancamente in continue e inutili tragedie per 139 minuti (!).

Nei cinema

In TV

In streaming