La locandina del film "Caccia alla volpe"
Una scena di "Caccia alla volpe"

Aldo Vannucci (Peter Sellers), temibile ladro soprannominato “la Volpe”, progetta un colpo per impossessarsi di un ingente carico d'oro. Al fine di agire indisturbato, si finge regista di un film che ha come protagonista Tony Powell (Victor Mature), vecchia gloria del cinema: tragicomici imprevisti in agguato.

Dalla pièce After the Fox di Neil Simon (anche sceneggiatore con Cesare Zavattini), una commedia vagamente poliziesca venata di humor in salsa british, diretta da un Vittorio De Sica desideroso di mettersi alla prova in produzioni internazionali. Il risultato è maldestro e incoerente, in bilico tra una comicità ingessata e tentativi di inserti autoreferenziali (con più di un riferimento a quel Neorealismo che fece la fortuna del regista). Sviluppo agonizzante e dialoghi decisamente poco incisivi: unica nota di rilievo, un cast anomalo, che affianca al camaleontico Peter Sellers e al redivivo Victor Mature caratteristi nazionali come Paolo Stoppa (Polio) e Lando Buzzanca (il poliziotto). Britt Ekland, all'epoca signora Sellers, è Gina, sorella di Vannucci. Cameo per De Sica nei panni di se stesso. Musiche di Burt Bacharach (e di Piero Piccioni per la versione italiana).

Nei cinema

In TV

In streaming