La locandina del film "Cavalcando col diavolo"

Cavalcando col diavolo

Ride with the Devil

Una scena di "Cavalcando col diavolo"

Durante la Guerra di secessione, nel Missouri schierato con l'Unione, un gruppo di ribelli rimasti fedeli al Sud, detti “bushwhackers”, compiono azioni di guerriglia contro i nordisti. Tra loro, gli amici Jake (Tobey Maguire) e Jack (Skeet Ulrich). Di fonte alle brutalità commesse e subite, Jake finirà per interrogarsi sulla causa per cui combatte.

Autore eclettico capace di attraversare con disinvoltura confini e generi cinematografici, Ang Lee tenta una nuova incursione nel tessuto culturale statunitense dopo l'America anni Settanta di Tempesta di ghiaccio (1997). Lo scenario è stavolta la guerra civile del 1861-65 che, riletta in chiave di racconto di formazione pacifista, diventa metafora della ferocia di ogni conflitto. Una morale, però, che risulta annacquata in un mare di retorica e banalità, a partire dal disegno dei personaggi principali e secondari (insopportabile la protagonista femminile, mentre il poco verosimile ex schiavo di colore che combatte con i sudisti sa di buonismo irritante). Ang Lee arranca a fatica nell'immaginario western e restituisce una cartolina d'epoca patinata e poco verosimile. Si può tranquillamente evitare.

Nei cinema

In TV

In streaming