La locandina del film "Comic Movie"
Una scena di "Comic Movie"

Una commedia a mosaico i cui i tasselli sono tanti piccoli sketch, che come caratteristica peculiare hanno il solo desiderio di ricercare la risata più sguaiata e di bassa lega, costi quel che costi.

Il vero miracolo dei fratelli Farrelly, produttori del film, è stato convincere un cast di innegabile livello ad abbassarsi a prendere parte a Comic Movie, un'operazione deprimente e bieca, così priva di buon gusto da risultare solo e soltanto decerebrata e da non strappare mai nemmeno mezza risata. Arduo trovare il punto più basso, anche se i testicoli al collo di Hugh Jackman del primo episodio, biglietto da visita quanto mai efficace dell'intera offerta, si giocano la palma di peggior momento con le flatulenze di Chris Pratt. Una pellicola solo e soltanto volgare, in cui gli episodi si succedono in maniera tediosa e forzata, costringendo il pubblico a vedere star hollywoodiane affermate al servizio del grottesco e del disgustoso, un meccanismo che francamente lascia il tempo che trova e che si limita a lasciar basiti più che divertiti.

Nei cinema

In TV

In streaming