La locandina del film "Commando"
Una scena di "Commando"

Il colonnello Matrix (Arnold Schwarzenegger) è un ex militare in congedo, ritiratosi per stare in compagnia della figlia di dieci anni Jenny (Alyssa Milano). Quando un suo vecchio compagno d'armi (Vernos Wells) rapisce Jenny e lo ricatta, Matrix è costretto a tornare in azione.

Insieme a Conan il barbaro (1982) e Terminator (1984), uno dei film più celebri che vedono protagonista Arnold Schwarzenegger. Vero e proprio cult movie degli anni '80, Commando fa dell'esagerazione e dello spettacolo fracassone il proprio punto di forza. Fulcro del film, il corpo indistruttibile di Schwarzenegger, eroe tutto muscoli (ma anche cervello, proprio come l'attore) che sopravvive a qualunque tipo di colpo o ferita. Estrapolato dalla spericolata e superficiale idea di cinema popolare tipicamente eighties, si configura come una pellicola assurda basata sul linguaggio semplice della vendetta e su una visione politica terribilmente reazionaria. Ma all'epoca, grazie a Dio, funzionava così. Generò una nutrita sequela di epigoni e parodie.

Nei cinema

In TV

In streaming