La locandina del film "Dark Hall"

Dark Hall

Down a Dark Hall

GENERE:

Horror, Fantasy

NAZIONE:

Usa, Spagna

Anno:

2018

Durata:

96 min

Formato:

col

Kit (AnnaSophia Robb), ragazza difficile e problematica, viene mandata nella misteriosa Blackwood Boarding School, gestita dall'eccentrica preside Madame Duret (Uma Thurman). Esplorando i corridoi della scuola, Kit e le sue compagne di classe scopriranno che l'edificio nasconde un antico segreto con origini paranormali.

A sei anni dal disastroso Red Lights (2012), indecoroso thriller paranormale con Robert De Niro, Cillian Murphy e Sigourney Weaver, lo spagnolo Rodrigo Cortés torna dietro la macchina da presa con uno young adult, calato nelle fosche tinte dell’horror fantastico, modesto ma non per questo privo di motivi di interesse. Completamente piazzato all’interno di un genere che in tempi recenti fatica a proporre opere davvero significative in termini di qualità, Dark Hall si distingue dal piattume dei prodotti omologhi per l’estetica curata e la sufficiente passione che i personaggi riescono a trasmettere, grazie a una scrittura discretamente curata. Il lavoro alle luci e ai colori di Jarin Blaschke, già direttore della fotografia dello splendido The Witch (2015), uno dei titoli chiave dell’horror autoriale contemporaneo, valorizza l’opera immergendola in toni costantemente freddi e cupi (giustificati narrativamente dal personaggio di Uma Thurman all’inizio nel film) che rendono l’atmosfera molto suggestiva anche se, a lungo andare, rischia di diventare un po’ didascalica. I personaggi, i cui caratteri sono approfonditi quel tanto che basta per essere in grado di garantire un minimo di trasporto emotivo, ricoprono ruoli archetipici all’interno del loro genere di appartenenza. Il livello globale dell’opera rimane tuttavia livellato verso il basso, la trama risulta essere prevedibile e poco coraggiosa e la resa degli attori appare, in linea generale, abbastanza deludente. Dark Hall è però da premiare per essere un prodotto dignitoso all’interno di un contesto morente, capace di sprigionare una preziosa scintilla di luce all’interno del sottogenere young adult, che sembra ormai destinato all’estinzione. Adattamento cinematografico del romanzo del 1974 Down a Dark Hall di Lois Duncan.

Nei cinema

In TV

In streaming