La locandina del film "Il diavolo e l'acquasanta"

L'ex calciatore Bruno Marangoni (Tomas Milian) tenta il suicidio e viene salvato da don Gaetano (Piero Mazzarella), parroco del piccolo paese di Castelfranco. Dopo alcune incomprensioni iniziali e parecchie truffe organizzate con la fidanzata Silvana (Savina Gersak), ritroverà la retta via allenando la squadra locale.

Ennesima variazione sul personaggio del "Monnezza", furfante dal cuore d'oro che, in questo caso, viene redento dalla passione sportiva e dalla carità cristiana. La sceneggiatura, scritta da Bruno Corbucci e Mario Amendola, è ai minimi storici e la comicità è scialba e inutilmente volgarotta. Margherita Fumero interpreta la solita bruttina, innamorata non corrisposta di don Gaetano. Particina per Franco Bracardi (il titolare del ristorante). Le musiche di Guido e Maurizio De Angelis scimmiottano la celebre colonna sonora della saga di Rocky Balboa. Deprimente.

Nei cinema

In TV

In streaming