La locandina del film "Un giorno di ordinaria follia"

Un giorno di ordinaria follia

Falling Down

GENERE:

Thriller, Drammatico

NAZIONE:

Francia, Usa, Gran Bretagna

Anno:

1993

Durata:

113 min

Formato:

col

Una scena di "Un giorno di ordinaria follia"

Bill Foster (Michael Douglas) è un uomo fallito, senza lavoro e abbandonato dalla famiglia. Ben presto nasce in lui un forte disturbo psicologico, che lo porta a compiere azioni di indicibile violenza. Il detective Martin Prendergast (Robert Duvall) seguirà le tracce di Foster nel giorno in cui sembra intenzionato a uccidere la moglie (Barbara Hershey) e la figlia.

Allucinante escursione all'interno della psiche di un controverso e instabile personaggio, all'apparenza completamente pazzo ma che, in fondo in fondo, nasconde una logica sorprendente (tipica di ogni squilibrato che si rispetti). Joel Schumacher riesce a rappresentare la sottile linea che separa normalità e follia, eccedendo solo in parte a sensazionalismi gratuiti. Ottimo Michael Douglas nell'interpretare un personaggio dall'insaziabile sete di giustizia, in grado di sconvolgere con un semplice (ma allucinato) sguardo; meno convincente Robert Duvall nei panni del solito paladino della giustizia a stelle e strisce. Il punto di forza rimane la sceneggiatura secca e coinvolgente di Ebbe Roe Smith, capace di non perdersi in inutili divagazioni che avrebbero allentato la morsa della tensione. Presentato in concorso al Festival di Cannes.

Nei cinema

In TV

In streaming