La locandina del film "Gotti – Il primo padrino"

Gotti – Il primo padrino

Gotti

NAZIONE:

Canada, Usa

Anno:

2018

Durata:

112 min

Formato:

col

L'ascesa criminale del boss italo-americano John Gotti (John Travolta), il mafioso, scomparso 16 anni fa per un cancro alla gola, che fu a capo della famiglia Gambino di New York City.

Mafia movie incartapecorito e fuori tempo massimo, Gotti – Il primo padrino applica in maniera bolsa e meccanica tutti i codici e i topos tipici del genere, risultando però fin dalle prime battute un prodotto fuori fuoco, poco ispirato e con addosso un inevitabile sapore di già visto, sebbene il sottotitolo italiano provi furbescamente ma anche maldestramente a suggerire l’idea di una prima volta, di chissà quale iniziazione criminale. Anche le diverse anime dell’ambientazione newyorkese sono giustapposte senza colpo ferire e l’ascesa criminale di Gotti, così come la sua vicenda giudiziaria, sono amalgamate in maniera tanto smaccata quanto superflua, con un tocco sornione che strizza l’occhio a una presa di distanza acritica e postmoderna, senza tuttavia aggiungere nulla di nuovo a questo tipo di storie e personaggi. Pure la galleria di personaggi di contorno non incide e l’interpretazione di Travolta si limita a un campionario di smorfie avariate e bollite che non lascia il segno e finisce più che altro con l’irritare. Diversi registi si sono avvicendati al timone del progetto (Barry Levinson, Nick Cassavetes, Joe Johnston) ma senza lasciare tracce, e il risultato lascia parecchio a desiderare, con tanto di pessima accoglienza del film in America. Dimenticabile su tutta la linea.

Nei cinema

Dal 13 settembre 2018

In TV

In streaming