La locandina del film "Happy Family"

Tra realtà e immaginazione, Ezio (Fabio De Luigi), scrittore in crisi, incontra gli stravaganti personaggi che aveva cominciato a descrivere nella finzione letteraria. Si troverà coinvolto nei problemi di due stravaganti famiglie alle prese con un difficile matrimonio.

Il quattordicesimo lungometraggio di Gabriele Salvatores è una gradevole commedia basata sull'omonima opera teatrale di Alessandro Genovesi, a sua volta ispirata a Sei personaggi in cerca d'autore di Luigi Pirandello. La regia non rinuncia allo spirito teatrale della vicenda, costruendo un quadretto corale meta-artistico tra colori pastello, divisione in capitoli e inquadrature simmetriche che rivelano più di un debito con il cinema di Wes Anderson. L'operazione ha sufficiente grazia per apparire come un simpatico omaggio piuttosto che una banale scopiazzatura: l'idea però ha il fiato corto e la seconda parte risulta decisamente più fiacca rispetto alla prima. Resta comunque un intrattenimento sufficiente, senza pretese, che strappa più di un sorriso. Divertente cameo di Sandra Milo nei panni della madre di Ezio.

Nei cinema

In TV

In streaming