La locandina del film "Hell Fest"

In un parco divertimenti a tema Halloween, nella notte più spaventosa dell’anno, arriva l’Hell Fest, un festival itinerante a tema horror, con labirinti, giostre e attori mascherati intenti a spaventare i visitatori. Natalie (Amy Forsyth), Brooke (Reign Edwards) e i loro amici si aggregano alla serata per gustare da vicino l’ebbrezza della paura e delle attrazioni da brividi. Ma scopriranno, loro malgrado, che il gioco è più vero di quanto sembri…

Imbarazzante carrozzone a tinte horror che trasferisce in un parco giochi tutti i codici espressivi possibili del genere, tra continue allusioni sessuali, che nascondono sottobanco il peso incombente di una minaccia senza nome, battutine spinte a profusione e un vago sentore di ridicolo involontario per la meccanicità e la prevedibilità con cui il gioco al massacro è prima goffamente introdotto e poi, si fa per dire, mandato in porto. La confezione rimescola e frulla praticamente ogni luogo comune esistente sul genere, con uno sprezzo dell’intelligenza dello spettatore che è probabilmente la cosa in assoluto più tetra del film. Il fallimento più vistoso e sconcertante è però la gestione dei tempi della sceneggiatura e dell’attesa connessa agli sviluppi della carneficina, così inutilmente dilatata e tirata per lunghe, senza per altro produrre alcuno shock o momento degno di nota sul versante della tensione, da far dubitare persino della buona fede degli autori. Il finale, che scomoda Freddy Krueger a casaccio, raschia davvero il fondo del barile, che peraltro era già stato ampiamente prosciugato. Da dimenticare.

Nei cinema

Dal 31 ottobre 2018

In TV

In streaming