La locandina del film "Un incantevole aprile"

Un incantevole aprile

Enchanted April

Una scena di "Un incantevole aprile"

Inghilterra, 1920: Lottie Wilkins (Josie Lawrence) e Rose Arbuthnot (Miranda Richardson), membri di un club per sole donne, leggono entrambe un annuncio riguardante l'affitto di un castello in Italia per il mese di aprile. Decidono così di trascorrere una tranquilla vacanza, lontano dai loro matrimoni infelici. Per dividere gli ingenti costi della villeggiatura si rivolgono ad altre due signore del circolo: l'anziana e altezzosa Lady Fisher (Joan Plowright) e la ricca e avvenente Lady Caroline Dester (Polly Walker).

Basato sull'omonimo romanzo di Elizabeth von Arnim, Un incantevole aprile si presenta come un inconsistente quadretto very british, delicato quanto la brezza marina o il suono dell'oboe che tanto vengono osannati dai protagonisti. L'ambientazione è quella suggestiva del Castello Brown a Portofino (San Salvatore nel film), in cui la stessa von Arnim soggiornò negli anni '20 e che fu fonte d'ispirazione per la stesura del romanzo. Ma i pregevoli scorci non sono sufficienti a supportare l'instabile equilibrio di una pellicola che nella prima parte si dilunga eccessivamente, forte di un'aria battagliera e femminista che va progressivamente evaporando in un finale mieloso, in cui tutti i propositi iniziali vengono sbrigativamente accantonati. Fortunatamente, almeno il lavoro del cast è degno di nota: pregevoli soprattutto le interpretazioni delle due vincitrici del Golden Globe, Miranda Richardson e Joan Plowright, quest'ultima anche candidata all'Oscar come miglior attrice non protagonista.

Nei cinema

In TV

In streaming