La locandina del film "Johnny English colpisce ancora"

Johnny English colpisce ancora

Johnny English Strikes Again

GENERE:

Comico, Azione

NAZIONE:

Francia, Usa, Gran Bretagna

Anno:

2018

Durata:

100 min

Formato:

col

Un attacco informatico rivela l'identità di tutti gli agenti sotto copertura in Gran Bretagna e Johnny English (Rowan Atkinson) è l'ultima speranza del servizio segreto britannico. Richiamato dalla meritata pensione, viene mandato in missione per scoprire il misterioso hacker, ma l'agente segreto non è esattamente al passo con i tempi...

Terzo capitolo della saga con protagonista il celebre comico britannico Rowan Atkinson, famoso per la serie televisiva Mr. Bean (1990-1995), questa nuova avventura conferma i limiti dei precedenti episodi della trilogia, abbastanza distanziati nel tempo dal 2003 a oggi, senza ulteriori sussulti né scossoni. A farla ancora una volta da padrone è l’elementare, per quanto simpatica, comicità british dell’attore, tutta giocata su mimiche facciali basiche e strizzate d’occhio pirotecniche e avvitate su stesse, ma l’efficacia di molte situazioni ridanciane è ai minimi storici (si veda la sprecata sequenza in discoteca) e l’ironia del film, per quanto in partenza gradevole, fatica a mascherare la pochezza sfilacciata dell’insieme, in gran parte accomodato sulla base di scenette cucite insieme a fatica. Atkinson è come sempre sornione nell’incarnare direttamente una parodia vivente di Bond e degli spy movie, dalla guida goffa e l’idiozia incalcolabile, ma non bastano i tentativi di aggiornamento delle varie situazioni (i telefoni cellulari come false armi) e le location di lusso come Antibes e la Costa Azzurra, tra aragoste, tic e demenzialità spinta, per tenere in piedi la baracca. Emma Thompson è il Primo Ministro britannico, Olga Kurylenko una sensualissima e ambigua spia russa. Abbastanza spassosa e da segnalare, ad ogni modo, la scena del drink londinese farlocco corredato da gin, vodka, sherry e…parmigiano.

Nei cinema

In TV

In streaming