La locandina del film "Juliet, Naked – Tutta un'altra musica"

Juliet, Naked – Tutta un'altra musica

Juliet, Naked

GENERE:

Commedia

NAZIONE:

Gran Bretagna

Anno:

2018

Durata:

105 min

Formato:

col

Annie (Rose Byrne) vive da tempo una relazione con Duncan (Chris O'Dowd), fan ossessivo dell’oscura rockstar Tucker Crowe (Ethan Hawke), svanita nel nulla. Quando lo stesso Crowe ricompare, la vita di Annie e Duncan arriva a una svolta inaspettata.

Commedia dai tocchi romantici ed esilaranti che adatta il romanzo di Nick Hornby Tutt’altra un’altra musica, Juliet, Naked, titolo originale del libro dello scrittore inglese, è una spassosissima sarabanda di equivoci che tiene insieme la passione per la musica dell’autore e delle briose stoccate ai vizi e alle virtù dei personaggi. L’ironia investe soprattutto, con gusto salace e buon ritmo, gli estremismi ridicoli del fandom, tema più che mai attuale, e la goffa e buffa incomunicabilità di una vita di coppia che si trasforma di fatto in un rapporto a tre, in cui il convitato di pietra è proprio il misterioso musicista sparito nel nulla Tucker Crowe. Ethan Hawke lo interpreta senza risparmiarne la sciatteria affettiva e sentimentale, il rifiuto implicito del proprio talento gettato alle ortiche e il menefreghismo generale che l’ha portato a ritirarsi anzitempo dalle scene alimentando l’ossessione, esclusiva e infantile, di un piccolo blog di monomaniaci, ma non è l’unico del cast a essere in forma: convincono, infatti, anche Rose Byrne e Chris O’Dowd nel restituire tic, reciproche ottusità e velate malinconie dei proprio personaggi. I momenti più stiracchiati e tirati via non mancano, ma le risate, ampie e generose, convivono sensatamente col bilancio esistenziale e con la riflessione sui limiti e le insidie della mitizzazione, messa alla berlina con lo stesso, brillante gusto per i paradossi e i cortocircuiti della cultura pop che si respira nella pagine di Hornby (con in sottofondo la “morte” conclamata del genere indie e la sua improbabile, anacronistica rinascita). Prodotto da Judd Apatow e diretto da Jesse Peretz, in passato membro di una rock band, The Lemonheads, e regista televisivo con al suo attivo molti episodi del serial Girls di Lena Dunham. Presentato al Sundance Film Festival del 2018 e passato in Italia, nello stesso anno, al Torino Film Festival.

Nei cinema

Dal 6 giugno 2019

In TV

In streaming