La locandina del film "Manuale d'amore"
Una scena di "Manuale d'amore"

Film a episodi in cui si raccontano le diverse fasi che attraversa una relazione: innamoramento, crisi, tradimento e abbandono sono raccontante da molteplici punti di vista maschili e femminili.

Giovanni Veronesi decide di raccontare il “sentimento più nobile” stilando un manuale cinematografico a capitoli dal tono leggero. Nonostante il soggetto potenzialmente nasconda alcuni spunti interessanti, con il passare dei minuti la trama deraglia miseramente rifugiandosi nell'aneddoto più spiccio. A episodi trascurabili come l'innamoramento (in cui Silvio Muccino è un improbabile stalker maldestro), si alternano sequenze più corpose, interpretate bene da veri professionisti (nella "crisi", Sergio Rubini e Margherita Buy spiccano rispetto al resto del cast). Luciana Littizzetto e Carlo Verdone sono le macchiette, ben poco divertenti, che caratterizzano gli altri due sbiaditi capitoli. Questa pellicola è seguita da Manuale d'amore 2 (Capitoli successivi) (2007) e Manuale d'amore 3 (2011).

Nei cinema

In TV

In streaming