La locandina del film "Manuale d'amore 3"
Una scena di "Manuale d'amore 3"

Giovinezza, maturità e oltre sono i tre episodi che caratterizzano il terzo capitolo del Manuale d'amore firmato Giovanni Veronesi. Il film racconta la storia di due giovani che stanno per sposarsi (Riccardo Scamarcio e Valeria Solarino), un uomo di mezz'età (Carlo Verdone) desideroso di una scappatella e un anziano professore (Robert De Niro) che perde la testa per la procace figlia del portinaio (Monica Bellucci).

Quest'ultimo episodio della trilogia sulle relazioni firmata Veronesi è una conclusione utile solo per raschiare il fondo del botteghino. Una pellicola senz'anima che sfrutta gli altisonanti nomi del cast per attirare il pubblico in sala: la sceneggiatura è dozzinale e la regia pedestre e senz'anima. Veronesi banalizza e non approfondisce, si affida all'analisi da bar che vede nel tradimento il male del nuovo secolo. Ancor più triste, però, è vedere Robert De Niro partecipare a un prodotto di questo (infimo) livello. Un filmetto poco divertente da dimenticare alla svelta.

Nei cinema

In TV

In streaming