La locandina del film "Prendimi!"

Per un mese all'anno, cinque amici altamente competitivi si sfidano in una versione senza barriere del gioco “prendimi”, cominciato dai tempi delle elementari. Quest'anno, il mese del gioco coincide con il matrimonio dell'unico giocatore ancora imbattuto (Jeremy Renner), cosa che dovrebbe renderlo un bersaglio facile. Ma lui sa che gli altri stanno arrivando... ed è pronto.

Curiosamente il sottotitolo italiano di questo film è “la storia vera più assurda di sempre”, ed è proprio così: per quanto incredibile possa sembrare, la pellicola è basata sull'articolo It Takes Planning, Caution to Avoid Being It scritto da Russell Adams per il The Wall Street Journal e racconta la storia vera di un gruppo di amici che per oltre trent'anni si è dedicato al gioco del “prendimi”. Oltre a questo spunto di cronaca a dir poco stralunato, però, c’è ben poco di stimolante in questa pellicola che parte discretamente, ma poi finisce per perdersi molto presto, a causa di continua ridondanze, incertezze narrative e trovate registiche ridotte ai minimi termini (l’uso del ralenti costante e a un certo punto sempre più fastidioso). Il cast è ricco ma, fatta eccezione per un inedito Jeremy Renner comunque fuori parte, tutti giocano sul sicuro e non riescono mai a stupire. Si sorride a tratti, ma sono gli sbadigli a superare le risate. Il regista Jeff Tomsic ha lavorato molto per la televisione, ed è sostanzialmente un esordiente per il grande schermo: si vede.

Nei cinema

In TV

In streaming