La locandina del film "La prova"
Una scena di "La prova"

1925. Christopher Dubois (Jean-Claude Van Damme) è un giovane e squattrinato artista di strada che, costretto a fuggire dall'America, si ritrova in Oriente dove impara a combattere. Qui partecipa a un famoso torneo di arti marziali dedicato ai migliori lottatori del mondo.

Esordio dietro la macchina da presa per il lottatore e attore belga che, con La prova, realizza un racconto d'avventura dalla inedita ambientazione storica. Ma se nella ingenua prima parte ricerca invano l'epica del romanzo avventuroso, Van Damme sceglie nel segmento finale di tornare su strade a lui più congeniali, mettendo le arti marziali al centro della vicenda, sulla base di uno schema narrativo già visto altre mille volte. Alla fine della fiera, una copia sbiadita di Senza esclusioni di colpi (1988), film che l'ha reso celebre.

Nei cinema

In TV

In streaming