La locandina del film "Ritorno al bosco dei 100 acri"

Ritorno al bosco dei 100 acri

Christopher Robin

Diventato adulto, Christopher Robin (Ewan McGregor) è intrappolato in un lavoro stressante e sottopagato e ha davanti a sé un futuro incerto. Ha una moglie e una figlia, ma il lavoro gli lascia poco tempo da dedicare alla famiglia. Christopher ha quasi dimenticato l'infanzia idilliaca trascorsa in compagnia di un orsetto di pezza, un po' sciocco e ghiotto di miele, e dei suoi amici. Ma quando si ricongiunge con Winnie the Pooh, lacero e sporco dopo anni di abbracci e giochi, la loro amicizia si riaccende.

Pochi mesi dopo l’uscita di Vi presento Christopher Robin (2017) di Simon Curtis, la Disney si “riappropria” del marchio di Winnie the Pooh con questo lungometraggio che compie esattamente il percorso inverso della precedente pellicola: se nel film di Curtis si raccontava l’origine dei personaggi del bosco dei 100 acri, qui invece Winnie the Pooh e i suoi amici sono stati dimenticati e dovranno tornare per far capire a Christopher Robin (il titolo originale fa riferimento proprio al personaggio interpretato da Ewan McGregor) cosa conta davvero nella vita. Base narrativa un po’ banalotta per questo feel-good movie che ha comunque qualche freccia al proprio arco, soprattutto nel riuscire a trasmettere più di un’emozione allo spettatore, indipendentemente dall’età. Si fa anche apprezzare la trasposizione digitale del gruppo di simpatici peluches capitanati dal goloso orsetto: rispetto alle nuove trasposizioni in live action che la Disney sta realizzando dei suoi classici animati (si pensi a Il libro della giungla di Jon Favreau come esempio), in questo caso non abbiamo un remake ma un adattamento più originale, seppur vittima di molti passaggi facilmente prevedibili. L’alternanza tra toni spensierati e nostalgici non sempre funziona, ma resta comunque un prodotto piacevole, da vedere con tutta la famiglia. Dopo diversi disastri, il mestierante Marc Forster torna a dirigere un prodotto quantomeno decoroso, anche se il dubbio è che i meriti vadano soprattutto ai creativi di casa Disney.

Nei cinema

Dal 30 agosto 2018

In TV

In streaming