La locandina del film "Robin Hood –  L'origine della leggenda"

Robin Hood – L'origine della leggenda

Robin Hood

GENERE:

Avventura

NAZIONE:

Usa

Anno:

2018

Durata:

116 min

Formato:

col

Al ritorno dalle Crociate in Terra Santa, Robin di Loxley (Taron Egerton) scopre che l'intera contea di Nottingham è dominata dalla corruzione. L'ingiustizia e la povertà in cui vive il suo popolo lo spingono così a tramare per organizzare un'audace rivolta contro la potente Corona d'Inghilterra. Ma per farlo ha bisogno di un mentore: un abile quanto sprezzante comandante conosciuto durante la guerra (Jamie Foxx). Grazie a lui, il temerario Robin diventerà il leggendario Robin Hood e, forse, cercherà anche di riconquistare un amore che credeva perduto.

Superflua rilettura di un mito senza tempo, Robin Hood – L’origine della leggenda, come suggerisce il titolo, è una origin story che mira a fornire allo spettatore una versione della storia mai vista prima, molto sbilanciata sul piano del dinamismo estremo e degli echi oscuri del personaggio. Un’ambizione di pura facciata che però non trova alcun riscontro all’interno di un film fracassone e di cassetta, caotico e raffazzonato, che come freccia al suo arco, al di là di quelle scoccate dal protagonista, può vantare esclusivamente una confezione da blockbuster molto curata sul piano coreografico e nelle scene di lotta (in cabina di regia c’è Otto Bathurst, cineasta inglese attivo nel mondo della serialità con Black Mirror e Peaky Blinders). Il tutto però mal si amalgama con delle cadute di tono e di stile piuttosto vistose, peraltro associate a dei personaggi che non sono niente di più che macchiette approssimative e in qualche occasione addirittura pestilenziali. Il britannico Egerton convince solo a tratti nei panni del protagonista e altrettanto tagliato con l’accetta è il personaggio di Jamie Foxx: la sua versione di Little John è un guerriero di colore dal passato travagliato, vessato da cicatrici esteriori ed interiori e da tormenti covati nel corso dei numerosi conflitti cui ha preso parte. Un’operazione che saccheggia malamente l’immaginario di Robin Hood e i rimandi di una storia celeberrima, per donare ben poco in cambio e non arricchire davvero nessuno. Destano molte perplessità anche i cattivi, pure figurine di contorno o, in alternativa, veri e propri villain demoniaci in abito clericale, presi malamente a pretesto per spingere sul pedale dell’acceleratore. L’attore australiano Ben Mendelsohn è lo sceriffo di Nottingham, mentre l’irlandese Eve Hewson, figlia della voce degli U2 Bono Vox, è Lady Marian.

Nei cinema

Dal 22 novembre 2018

In TV

In streaming