La locandina del film "Sea Sorrow – Il dolore del mare"

Sea Sorrow – Il dolore del mare

Sea Sorrow

GENERE:

Documentario

NAZIONE:

Gran Bretagna

Anno:

2017

Durata:

74 min

Formato:

col

Una scena di "Sea Sorrow – Il dolore del mare"

Un documentario sulle condizioni precarie degli immigrati sbarcati sulle sponde del Mediterraneo. Persone che sono state costrette ad abbandonare le proprie terre in cerca di riparo dalle guerre e dalla dittatura...

La celebre attrice Vanessa Redgrave, a ottant’anni e con più di cento apparizioni alle spalle tra cinema e televisione, ha deciso di fare il grande passo cimentandosi dietro la macchina da presa con questo documentario impegnato. La struttura è anche abbastanza interessante nel modo in cui alterna interviste, testimonianze, materiale di repertorio e si percepisce quanto sia un progetto sentito da parte di un’autrice che è sempre stata molto sensibile alle cause sociali. Nonostante il coraggio non manchi alla Redgrave, anche per il modo in cui alterna stili e temporalità narrative, ma il risultato è un po’ didascalico e si sente che c’è troppa carne sul fuoco. Forse sarebbe stato meglio rischiare meno e giocare maggiormente in sottrazione, seppur sia apprezzabile il desiderio della neoregista di volersi mettere pienamente in gioco. Al film hanno contribuito Emma Thompson, che legge scritti di Sylvia Pankhurst, e Ralph Fiennes che recita versi de La Tempesta di William Shakespeare: il titolo del film, Sea Sorrow, prende spunto proprio da una citazione del dramma con protagonista Prospero.

Nei cinema

In TV

In streaming