La locandina del film "The Terminal"

The Terminal

The Terminal

GENERE:

Commedia, Drammatico

NAZIONE:

Usa

Anno:

2004

Durata:

124 min

Formato:

col

Una scena di "The Terminal"

Sbarcato all'aeroporto JFK di New York, Victor Novorski (Tom Hanks) viene trattenuto all'interno della sala di transito internazionale a causa di un'incredibile falla del sistema. Per lui, intrappolato nelle maglie di una situazione kafkiana, comincia un'insolita vacanza, che gli darà modo di conoscere nuovi amici e dimostrare, anche in una situazione estrema, tutta la sua umanità.

Piacevole digressione in chiave di commedia su uno dei temi portanti della poetica di Steven Spielberg: il volo come massima aspirazione di libertà e la sua limitazione come simbolica negazione dei valori portanti della società americana (diversi i rimandi al post 11 settembre). Efficace e ben calibrata la sceneggiatura di Sacha Gervasi e Jeff Nathanson, che mette al centro del film un protagonista verso cui è impossibile non provare simpatia. Leggero e scorrevole il film è però penalizzato da un'eccessiva durata e da alcune gag reiterate in modo non sempre funzionale. Ben caratterizzati anche i personaggi di contorno, tra i quali spicca il magnifico volto di Kumar Pallana, indimenticabile presenza in molti film di Wes Anderson. Il film è stato girato integralmente presso il Mirabel International Airport di Montreal, in Canada. Il soggetto (scritto da Andrew Niccol e Sacha Gervasi) è ispirato alla storia vera del rifugiato iraniano Mehran Karimi Nasseri, giunto nel 1988 all'aeroporto di Parigi Charles de Gaulle dove, dopo essersi visto rifiutare il visto di ingresso dall'Inghilterra a seguito del furto del suo passaporto, ha vissuto sino ad agosto 2006.

Nei cinema

In TV

In streaming