La locandina del film "Ti amerò... fino ad ammazzarti"

Ti amerò... fino ad ammazzarti

I Love You to Death

Una scena di "Ti amerò... fino ad ammazzarti"

Il pizzaiolo Joey Boca (Kevin Kline), sposato con prole, si concede continue avventure extraconiugali ai danni dell'ignara e fiduciosa moglie Rosalie (Tracey Ullman); la quale, scoperti i tradimenti, chiede aiuto alla madre (Joan Plowright) e al garzone Devo (River Phoenix) per uccidere il marito fedifrago. Ma Joey si rivelerà più resistente del previsto.

Commedia nerissima diretta da Lawrence Kasdan e ispirata a un reale fatto di cronaca avvenuto in Pennsylvania. La sceneggiatura di John Kostmayer ironizza sul maschilismo e sul cattolicesimo tipici delle comunità italoamericane e punta alla farsa, mettendo in scena un demenziale climax narrativo che si concentra sui rocamboleschi tentativi di eliminare il protagonista. Lo spunto è divertente, la partenza frizzante, ma dopo i primi trenta minuti il film scivola nell'eccesso e nella volgarità (la sequenza in cui Joey, avvelenato e in preda a un attacco di aerofagia, intrattiene moglie e suocera), perdendosi in scontati stereotipi. Regia non particolarmente incisiva e finale buonista; il cast, comunque, è in gran forma (da manuale l'esuberante e pittoresco Kevin Kline, ma Joan Plowright, nel ruolo della suocera russa, non è da meno) e regala momenti esilaranti. William Hurt e Keanu Reeves sono i due tossici reclutati per portare a termine l'omicidio; particina per Heather Graham (Bridget, conquista di Joey). Musiche di James Horner. Penalizzante e caricaturale il doppiaggio italiano.

Nei cinema

In TV

In streaming