La locandina del film "I tre che sconvolsero il West (Vado, vedo e sparo)"

I tre che sconvolsero il West (Vado, vedo e sparo)

La refurtiva trafugata da una diligenza è l'oggetto del desiderio di alcuni fuorilegge rivali: Edwin Kean (Frank Wolff), scaltro trasformista, Moses Lang (Antonio Sabato), pistolero solitario, e il baro Clay Watson (John Saxon). I tre si contenderanno il malloppo e dovranno fare i conti anche con una gang di banditi messicani.

Semplice e prevedibile western d'azione dai toni ironici e dalle pochissime scene violente, costruito sulla frizzante ma elementare interazione fra tre personaggi eterogenei destinati a condividere le proprie sorti. Pochissimi i tocchi di originalità degni di nota (fra questi le bizzarre armi utilizzate da Antonio Sabato) per una pellicola onesta ma di maniera, lontana dalle interessanti sperimentazioni e dai tentativi di rilettura del genere che lo stesso Castellari azzarderà con Keoma nel 1976. Poco sangue e molto disimpegno per una pellicola innocua e consigliata ai fanatici del western italiano. Sceneggiato da Augusto Finocchi e Vittorio Metz, in collaborazione con José María Rodríguez Méndez ed Enrique Llovet; musiche di Carlo Rustichelli.

Nei cinema

In TV

In streaming