La locandina del film "I tre moschettieri"
Una scena di "I tre moschettieri"

Nella Francia seicentesca, il giovane D'Artagnan (Chris O'Donnell) arriva alla corte di Parigi cullando il sogno di diventare moschettiere. Il malvagio cardinale Richelieu (Tim Currry) ha però sciolto l'ordine e solo Porthos (Oliver Platt), Arthos (Kiefer Suthertland) e Aramis (Charlie Sheen) sono rimasti fedeli alla corona. Il piano di Richelieu è chiaro: spodestare il re.

Gli affezionati al celeberrimo classico di Dumas non potranno che rimanere delusi, scoprendo che la versione cinematografica proposta da Stephen Herek è inadeguata e poco fedele allo spirito del romanzo. Pessima sotto diversi aspetti, a partire da un cast insulso, con un Chris O'Donnell imbarazzante nei panni del protagonista. A volte la regia tenta vanamente qualche virtuosismo, mentre la sceneggiatura si trascina stancamente per tutta la durata. All'interno della colonna sonora, da segnalare la canzone All for Love, interpretata da Bryan Adams, Sting e Rod Stewart.

Nei cinema

In TV

In streaming