La locandina del film "Nureyev – The White Crow"

Nureyev – The White Crow

The White Crow

GENERE:

Biografico

NAZIONE:

Gran Bretagna, Francia

Anno:

2018

Durata:

122 min

Formato:

col

Una scena di "Nureyev – The White Crow"

Agli inizi degli anni Sessanta, Rudolf Nureyev (Oleg Ivenko) è un ballerino decisamente talentuoso che non ha ancora mostrato tutto il suo potenziale al mondo intero. Durante una tournée con il suo corpo di ballo, sarà folgorato dallo splendore di Parigi e dalla linfa culturale della capitale francese, tanto da non voler più far rientro a casa.

L'acclamato attore inglese Ralph Fiennes dirige per la BBC la parziale biografia del ballerino più famoso del mondo, concentrandosi sugli anni della sua giovinezza per mettere in luce sia il talento che di lì a poco sarebbe stato manifesto al mondo intero sia il carattere caparbio e mai remissivo del protagonista. Nureyev – The White Crow tuttavia si dimostra ben presto un progetto scialbo e privo di linfa creativa, un'opera su commissione dal gusto profondamente televisivo e finalizzato a restituire un profilo piatto e monocorde di un uomo costretto a combattere non solo per imporsi sulla scena mondiale ma anche per liberarsi dal gioco storico politico al quale era costretto. Non che la parabola di Nureyev non sia interessante o lodevole, ma è la chiave cinematografica adottata da Fiennes a rendere il tutto elementare e per nulla stimolante (non si contano gli espedienti retorici utilizzati dal regista, dai ralenti alla colonna sonora ammiccante). Più riuscita l'idea di alternare i piani temporali del racconto tra infanzia e giovinezza, ma non basta a rendere il progetto completo o quanto meno curioso e avvincente.

Nei cinema

Dal 27 giugno 2019

In TV

In streaming