La locandina del film "I segreti di Wind River"

I segreti di Wind River

Wind River

GENERE:

Thriller

NAZIONE:

Gran Bretagna, Canada, Usa

Anno:

2017

Durata:

107 min

Formato:

col

In una riserva indiana del Wyoming Cory Lambert (Jeremy Renner) si dedica al suo mestiere: il cacciatore di lupi. Un giorno mentre è intento, come di consueto, alla salvaguardia del bestiame, trova una ragazza morta, dispersa tra i ghiacci ostili di un vero e proprio deserto sterminato.

Dopo aver sceneggiato Sicario per Denis Villeneuve e aver diretto Hell or High Water (una sorta di ideale, personale trilogia sulla frontiera dell'autore), Taylor Sheridan si dedica a un altro film incentrato sul concetto di confine e sulle sue molteplici valenze, anche e soprattutto in rapporto all’identità americana e alle sue contraddizioni tanto eterne quanto contemporanee, tra detection story disilluse e bandiere a stelle e strisce eloquentemente capovolte. Rispetto alle radure texane della sua precedente regia, Sheridan in questo caso centra il bersaglio in maniera più lucida, dando vita a una messa in scena glaciale e compatta, ammirevole per equilibrio e risonanza, dell’ambientazione e della trama dai contorni investigativi. Affrontando di petto temi razziali e riflettendo con amara durezza sull’oblio e sulle ferite dei nativi americani, Sheridan, al netto di qualche manierismo nella confezione e di una narrazione in fondo piuttosto ridotta all’osso, ha un’asciuttezza ammirevole nella forma e nei contenuti, lavora visivamente sul gelo e sulla distanza (naturalmente anche e soprattutto etnica) e quando c’è da alzare il tiro (le sequenze delle sparatorie, piuttosto efficaci) non delude e dimostra di essere puntualmente in palla. Jeremy Renner è eccellente nei panni di un tracker silenzioso e indurito, una perfetta maschera da western, scavata e tutta all’insegna della sottrazione. Anche Elizabeth Olsen, tuttavia, è volenterosa ed efficace nei panni dell’agente FBI catapultata in un microcosmo ostile e insondabile. Colonna sonora firmata, come già in Hell or High Water, da i grandissimi Nick Cave e Warren Ellis. Vincitore del premio come miglior regia nella sezione Un Certain Regard del Festival di Cannes 2017.

Nei cinema

Dal 5 aprile 2018

In TV

In streaming