David

Cronenberg

15 marzo 1943, Toronto
Premi Principali
Leone d'oro alla carriera alla Mostra del Cinema di Venezia 2018
Regista e sceneggiatore canadese. Figlio di uno scrittore e di una musicista, si laurea in Lettere e trova ispirazione per il suo cinema in scrittori come William S. Burroughs e Vladimir Nabokov. Dopo alcuni corti, esordisce nel lungometraggio con Stereo (1969), disturbante film di denuncia contro la degenerazione medico-scientifica, e nel 1975 gira Il demone sotto la pelle (Shivers) con il quale inizia un percorso autoriale su corpo, contagio e sessualità. Seguono Rabid – Sete di sangue (Rabid, 1976), Brood – La covata malefica (The Brood, 1979) e Scanners (1981). Dopo La zona morta (The Dead Zone, 1983), adattamento dall'omonimo romanzo di Stephen King con Christopher Walken e Martin Sheen, si dedica a una delle sue opere più personali, Videodrome (1983), che affronta il discorso sull'universo parallelo imposto dai media. Con La mosca (The Fly, 1986), prodotto da Mel Brooks e interpretato da Jeff Goldblum e Geena Davis, raggiunge il successo internazionale: il film vince un Oscar per il miglior trucco. Gli anni Novanta sono caratterizzati da titoli come M. Butterfly (1993) con Jeremy Irons e John Lone, Crash (1996), trasposizione da James Graham Ballard con James Spader che vince il Premio speciale della giuria a Cannes, ed eXistenZ (1999), sorta di Videodrome 2.0 interpretato da Jennifer Jason Leigh e Jude Law. A History of Violence (2005) segna l'inizio della collaborazione con Viggo Mortensen, che reciterà anche ne La promessa dell'assassino (Eastern Promises, 2007). Nel 2012 dirige Cosmopolis con Robert Pattinson, presentato in concorso alla 65ª edizione del Festival di Cannes.
Ordina Per

Film di David Cronenberg

Nessun film presente
Ordina Per

Film con David Cronenberg

Nessun film presente
Maximal Interjector
Browser non supportato.