Daunbailò
Down by Law
1986
Paese
Usa
Generi
Commedia, Drammatico
Durata
107 min.
Formato
Colore
Regista
Jim Jarmusch
Attori
Tom Waits
Roberto Benigni
John Lurie
Nicoletta Braschi
Due detenuti di diversa provenienza ed estrazione (John Lurie e Tom Waits) riescono a evadere dal carcere di New Orleans grazie al contributo di un altro carcerato: uno strambo e logorroico turista italiano (Roberto Benigni). Quest'ultimo, alla fine, troverà anche una ragazza di cui si innamora (Nicoletta Braschi) e i loro percorsi si divideranno.

Un film piccolo e buffo, almeno in apparenza, che parte dal rovesciamento dell'heist movie, il film carcerario, per parlare di esistenze giocosamente allo sbando, e per inanellare stranezze e paradossi che potrebbero appartenere a un purgatorio comico, in cui la tragedia è smussata dall'avvento del caso e gli eventi fanno il loro corso obbedendo a logiche da barzellette caustiche e sarcastiche. Jarmusch, al suo terzo film, arriva così a una forma di pacato e distaccato equilibrio che lo rappresenterà molto come artista: un universo emotivo nel quale l'irriverenza è riversata sempre a denti strettissimi, e il maledettismo della scena musicale newyorkese (da Tom Waits a John Lurie) non esita a ridimensionarsi entro i confini di una favoletta bizzarra, che oscilla sotto e sopra le righe, e che spiazza con toni divertenti, acidi e amari. Oltre alla bella fotografia di Robby Müller, da segnalare la recitazione peculiare e catatonica dei musicisti Tom Waits e John Lurie, leader dei Lounge Lizards e assiduo collaboratore di Jarmusch, ma anche, naturalmente, di un incontenibile Roberto Benigni che col suo inglese maccheronico irrompe nel film come un tornado, trasformandolo inevitabilmente in qualcosa di unico.
Maximal Interjector
Browser non supportato.