Febbre da cavallo
1976
Rai Play
Paese
Italia
Genere
Commedia
Durata
100 min.
Formato
Colore
Regista
Steno
Attori
Gigi Proietti
Enrico Montesano
Francesco De Rosa
Catherine Spaak
Mario Carotenuto
Maria Teresa Albani
Gigi Ballista
Nikki Gentile
Adolfo Celi
Tre disoccupati (Gigi Proietti, Rodolfo Laganà e Andrea Ascolese) passano le loro giornate a scommettere ai cavalli, sperando di ottenere la vincita che li renderà ricchi. I tre, con l'aiuto dell'ex socio di giocate Armando detto "Er Pomata" (Enrico Montesano), architettano un piano articolatissimo e provano la cosiddetta “mandrakata” per svoltare definitivamente.

Nato con scarse ambizioni da una sceneggiatura di Alfredo Giannetti, Steno ed Enrico Vanzina, Febbre da cavallo è diventato negli anni un cult del genere. Si tratta di uno degli ultimi afflati della commedia all'italiana, un film che pesca a mani basse dal mondo delle scommesse romano per dare vita a dei personaggi a dir poco spassosi. Ognuno caratterizzato al meglio, questi volti sono la dimostrazione di come per fare una buona commedia bisogna guardarsi attorno e trarre linfa dalla quotidianità più vicina. Dal macellaio Manzotin ai creditori Er Ventresca, Bellicapelli ed Er Roscio, la galleria di figure divertenti è tra le più ricche ed è il vero punto di forza di un film dal ritmo, comunque, un po' troppo altalenante e vittima di qualche sketch dozzinale di troppo. Proietti e Montesano sono completamente calati nella parte e perfetti per il ruolo, il motivetto musicale di Franco Bixio, Fabio Frizzi e Vince Tempera indimenticabile. Nel 2002 ne è stato fatto un dimenticabile seguito con gli stessi protagonisti intitolato Febbre da cavallo – La mandrakata.
Maximal Interjector
Browser non supportato.