Taxisti di notte
Night on Earth
1991
Paesi
Usa, Giappone, Francia, Gran Bretagna
Generi
Commedia, Drammatico
Durata
129 min.
Formato
Colore
Regista
Jim Jarmusch
Attori
Winona Ryder
Gena Rowlands
Paolo Bonacelli
Roberto Benigni
Béatrice Dalle
Isaach De Bankolé
Armin Mueller-Stahl
Giancarlo Esposito
Cinque diverse metropoli (Los Angeles, New York, Parigi, Roma, Helsinki) per parlare di culture differenti attraverso scene ambientate nell'abitacolo di un taxi e che seguono un arco temporale ben definito: dal tramonto del primo episodio all'alba dell'ultimo. Un Jarmusch decisamente in tono minore, che non rinuncia a fare un cinema fortemente personale e identitario ma nel quale si fa fatica a riscontrare autentiche ragioni d'interesse al di là della maniera. Jarmusch sembra alle prese con un compendio di antropologia turistica, e nasconde quasi totalmente il suo proverbiale minimalismo, che ha fatto la differenza in pellicole come Daunbailò (1986), Dead Man (1995) e Coffee and Cigarettes (2003). Purtroppo, com'è prevedibile, quando si scende in territorio italiano col prezzemolino Benigni a fare da istrione invadente, Taxisti di notte esplode in un campionario stereotipico: vespe rosse su cui uomini e donne fanno l'amore, altari di Madonne e altri lampi folkloristici di bassa lega. Gli altri episodi, invece, incidono ancor meno nel bagaglio culturale delle città in cui sono ambientati, ma intrattengono con piacevolezza solo a tratti. Dalle mani di un regista esule e straniero per vocazione com'è Jim Jarmusch, era lecito aspettarsi qualcosa in più di una variegata ma poco orginale confezione export.
Maximal Interjector
Browser non supportato.